Prendersi cura della pelle del viso

Ci sono gesti che ci garantiscono una perfetta ed efficace cura del nostro viso, quando vogliamo essere belle per un evento speciale non dobbiamo assolutamente far tutto l’ultimo giorno disponibile, ma procedere almeno settimanalmente con trattamenti specifici.

Vi dico questo perchè mi capita spesso di parlare con amiche e conoscenti che vogliono “far sparire i brufoli/la pelle secca/i punti neri ecc” per un giorno importante, cosa più che leggitima, ma non così facile o automatica.

I problemi della pelle nascono con il tempo e se non curati possono solo aggravarsi o non migliorare, ma non voglio addentrarmi in discorsi che non mi competono perchè non sono un dermatologo o un esperto della pelle, ma conosco solo la mia pelle e cerco di curarla giorno per giorno per evitare di far tutto l’ultim’ora,e di farlo anche male. Questo discorso potrebbe essere valido anche per altre sfere della vita, come lo studio o le passioni, quindi se volete un consiglio non riducetevi MAI all’ultimo giorno!

Detto questo ho pensato di creare un calendario “generico” per i trattamenti che faccio al mio viso, sottolineo generico perchè mi riferisco a trattamenti che io faccio e che genericamente potrebbero fare tutti, tranne le persone che hanno problemi gravi di pelle.

Come già detto molte volte io ho una pelle sensibile, con couperose e che in alcuni periodi dell’anno è mista, in questi periodi sto molto attenta alle creme troppo grasse o agli olii, cercando prodotti seboregolatori. Ho notato però, che questi periodi diminuiscono notevolmente se mi prendo cura quotidianamente della mia pelle con buoni prodotti, buoni non sempre significa 100% naturali, perchè spesso possono crearmi problemi anche quelli naturali, ma voglio intendere prodotti specifici per la mia pelle e la sua idratazione, possibilmente senza petrolatum, silicoli e Peg.

Trattamenti da fare Quotidiamente:

Prima di tutto lavarsi il viso con acqua fredda, perchè attiva la microcircolazione (e di seguito anche le occhiaie), tonifica la pelle e ci sveglia! Nella detersione possiamo aiutarci con prodotti specifici come latti detergenti, gel, mousse o saponi, anche se vi consiglio di evitare le mousse se avete una pelle secca come la mia, perchè spesso sono troppo agressive, oppure possiamo prima massaggiare il prodotto sul viso e rimuoverlo con un discetto e poi sciacquarsi il viso. Ricordiamoci che di notte la nostra pelle non dorme e che produce sebo in eccesso quindi va detersa bene!

Dopo aver asciugato il viso (tamponandolo con l’asciugamano e non strofinando) passiamo all’applicazione del tonico, io sono solita travasarlo in un contenitore spray per velocizzare l’applicazione e diminuire l’uso di dischetti di cotone. Il tonico è un passaggio che per molti anni ho pensato superfluo e inadatto alla mia pelle, ma si sono ricreduta almeno in parte, bisogna infatti scegliere tonici privi di alcool e con molti ingredienti naturali per evitare bruciori o irritazioni. Il tonico ci aiuta molto perchè, solitamente, è astringente e quindi chiude i pori dilatati dopo la detersione, chiudere i pori significa mantenere la pelle pulita non solo in superficie.

FACOLTATIVO: applicare un siero viso che solitamente ha maggiori principi attivi e facilita l’assorbimento della crema, è spesso usato per prevenire o attenuare le rughe.

Dopo avre fatto asciugare il tonico (2/3 min) applicare la crema giorno, metterla prima nei punti specifici del viso, come guance-fronte-naso e mento e poi massaggiarla su tutto il viso e anche sul collo con movimenti leggeri e circolari, cercare con il palmo delle mani di stendere in modo uniforme il prodotto, le dosi della crema devono essere regolate da voi, se eccedete il viso risulterà lucido, se ne avete messa poca non riuscirete a stenderla, ma questo potrebbe anche dipendere dalla crema che state usando.

FACOLTATIVO: applicare un contorno occhi e labbra che previene le rughe e idrata in modo adeguato la pelle sottilissima dei nostri occhi e delle labbra, è un passaggio non tanto facoltativo, perchè gli occhi sono la parte più importante del viso.

Infine applicare un burrocacao con ingredienti possibilmente naturali, e procedere con il make up.

Ma la giornata non finisce qui, perchè quando tramonta il sole e ritorniamo nelle nostre amate dimore dobbiamo SEMPRE struccarci, lo struccaggio è una parte fondamentale che potrebbe migliorare o peggiorare tutto il lavoro fatto la mattina.

Iniziamo con lo struccare gli occhi, io uso un detergente bifasico che mi aiuta a rimuovere il trucco senza strofinare troppo, lo metto su un discetto e lo lascio 5 secondi sugli occhio, poi strofino delicatamente. Per il viso uso un latte detergente, lo massaggio per bene su tutto il viso, tranne gli occhi, e lo rimuovo con un dischetto o un quadrotto. [ se vado di fretta uso “ahimè” una salvietta, ma non ve le consiglio]. Dopo lavo il viso, come la mattina e procedo nello stesso modo, spesso uso una crema specifica per la notte che solitamente è più ricca di principi attivi.

E Buona Notte 🙂

Trattamenti da fare Settimanalmente:

Tutte noi dovrebbero avere un giorno alla settimana libero, senza impegni, stress o lavoro, ed è proprio questo il giorno in cui dobbiamo agredire, purificare, trattare la nostra pelle che, ogni tanto, ha bisogno di uno shock per continuare ad essere sana in modo propositivo.

Ecco cosa fare:

Un bagno di vapore, che io faccio nel modo più casalingo possibile, con una bacinella di acqua bollente e un asciugamano, è possibile immergere nell’acqua alcuni elementi che aiutano la dilatazione dei pori e ci rendono meno noioso il procedimento. 

ATTENZIONE, questo passaggio è preferibile farlo una volta ogni due mesi per chi ha la pelle delicata con capillari fragili.

Restare almeno 5 minuto per permettere la completa dilatazione dei pori.

FACOLTATIVO: fare uno Strip per i punti neri nella zona T, ne esistono di varie marche come essence o nivea oppure usare l’olio orientale se lo si trova funzionale.

Dopo il bagno di vapore al viso fare uno scub delicato con il viso ancora umido e caldo, massaggiare su tutto il viso e insistere nelle zone più critiche come fronte o naso, evitando la zona oculare. Risciacquare e pulire per bene il viso, e per ridare idratazione che con lo scub abbiamo tolto, fare una maschera idratante o purificante, vi consiglio ingredienti come l’argilla verde,i sali del mar morto o agrumi per coloro che hanno la pelle grassa, oppure ingredienti lenitivi come papaya, avocado, cocco o karitè per le pelli secche o sensibili.

Dopo aver ridonato la giusta idratazione e tonicità procedere come il mattino con tonico, crema ecc.

Ho evitato di nominare marchi di creme o di altro per non indirizzarvi in prodotti che non sono specifici per voi, ma mi fido del vostro personale giudizio.

Spero di esservi stata utile e ricordate che nella vita la bellezza va coltivata giorno per giorno, e non solo la bellezza.

Annunci

12 pensieri su “Prendersi cura della pelle del viso

  1. pitasucci ha detto:

    Utilissimo, fare le cose all’ultimo minuto è un errore, non si arriva preparate, e la pelle soffre solo inutilmente!
    Mi permetto di aggiungere un consiglio dato da una farmacista per le pelli con couperose. Se la pelle è secca, sensibile, e anche affaticata, bisogna stressarla il meno possibile, almeno in questo periodo di transizione verso la bella stagione. Lei consigliava di fare solo la detersione con un detergente senza risciaquo, in modo da evitare le impurità dell’acqua, utilizzare veline o dischetti di cotone con movimenti leggerissimi, e magari al posto del tonico usare l’acqua termale.

  2. Cristina ha detto:

    Ciao!!!! Grazie 1000 per la visita e soprattutto complimenti per questo sito!!! E’ fantastico! Poi per un maschiaccio come me, che non sa neanche cosa sono i trucchi, è una vera enciclopedia!!!
    Verrò a trovarti spesso, buon fine settimana.
    Ciao,
    Cri

  3. marymakeup ha detto:

    Ciao tesoro, ne ho parlato anche io diverse volte della cura delle pelle del nostro viso, i tuoi consigli sono davvero utili, ma dimmi, tu già usi il siero? No spero….

  4. tizy1289 ha detto:

    Tesoro, toglimi una curiosità. Io mi lavo sempre con l’acqua molto calda, perchè ho sempre creduto che aiutasse a dilatare i pori e a favorire un’azione più profonda dei detergenti nelle zone più ostiche. Sto sbagliando, dunque?

    • Fidya ha detto:

      Si! se è troppo calda aggredisce la pelle del viso, ed in particolare il contorno occhi che è delicatissimo. Sarebbe meglio usare acqua tiepida, e poi alla fine acqua fredda (o tonico freddo) per richiudere tutti i pori. Poi si passa alla crema e così via, ma acqua troppo calda no… :*

  5. Aida ha detto:

    ciao, scusami, ma ho bisogno di un consiglio! odio i tonici per il viso e uso spesso l’acqua di rose della “roberts”. lo uso sia come tonico che come struccante, usato insieme ad una spugnetta umidificata. andrebbe bene per entrambi gli utilizzi? o solo come tonico? grazie della risposta! un bacio!

Lascia un Commento/Saluto se ti va ♡

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...