Punti Neri, prevenire è meglio che curare!

Era da un pò di tempo che pensavo di creare un post sugli inestetismi del viso più odiati da noi make up addict, i famigerati PUNTI  NERI (o comedoni)che nascono in fretta e non si eliminano altrettanto infretta, anzi direi che son proprio duri da eliminare, a differenza dei brufoli, che seppur “bruttini” dopo un pò di tempo seccano e vanno via, tranne per coloro che hanno una pelle acneica persistente (il dermatologo è fondamentale). I punti neri sono ardui da rimuovere e forse solo un estetista esperta può risollevare la situazione in ultima istanza, cioè quando ne siamo sommerse.Non vi parlerò della genesi di un comedone, perchè ci vorrebbe troppo tempo e non sono una dermatologa, ma vi parlerò di cosa ho provato.  Io ho provato diverse cose e voglio parlarvene un pò per capire se son io che non riesco a trovare una soluzione o è un problema generale.

Prima di tutto un prodotto che ho preso con enormi aspettative e che mi ha davvero delusa, almeno per la funzione che “dichiara” l’ OLIO INDIANO o OLIO D’ORIENTE. Vedendo molte review sono rimasta affascinata dalla semplicità con cui questo semplice olietto riusciva a pulire il viso e non ho potuto non comprarlo, ma… sarà la mia pelle, saranno i miei punti neri…. ma loro proprio non si smuovono! Non posso negare che gli ingredienti sono ottimi e puliscono per bene il viso anche dal trucco senza danneggiare la pelle, ma…i punti neri proprio non li toglie, almeno a me!

Lo uso però come supplemento quando mi faccio la pulizia del viso o lo metto come ingrediente nel mio struccante occhi fatto in casa, proprio per usarlo in qualche modo.

Ho dato varie possibilità a questo prodotto, usato dopo lo scrub, dopo il vapore al viso, lasciato sul viso 15 minuti o di più... ma niente da fare, pulisce il viso bene, ma i punti neri restano lì.

Un altro prodotto che ho usato è l’ Ittiolo, un farmaco da banco, descritto meglio da wikipedia che riporto qui:

L’ittiolo o ictammolo o ammonio solfoittiolato è un unguento di origine naturale utile per medicare piccole infezioni cutanee: foruncolosi (acne), ascessi e ulcerazioni superficiali della cute e delle mucose. È un fluido viscoso di colore nero-bruno, di odore pungente e caratteristico. Ha un’azione debolmente antisettica, antiflogistica, antiirritante e batteriostatica. Il principio attivo è l’ammonio solfoittiolato. Viene venduto come unguento in tubo da 30g, in concentrazioni del 10% o 20%, come farmaco da banco, senza presentazione di ricetta medica.

La sua azione dermatologica venne scoperta dal medico tedesco Paul Gerson Unna.

In otologia, una mistura di glicerina ed ictammolo è stata usata per generazioni per il trattamento topico delle infezioni dell’orecchio. È efficace contro i germi gram-positivi. È ben tollerato e non si hanno indicazioni di effetti cancerogeni o mutageni.

Esiste di varie marche e quello che ho io è di AFOM Medical, l’odore è davvero nauseante, sa di asfalto fritto, e metterlo vicino al naso ti uccide, quindi non vi consiglio di comprarlo per i punti neri piccoli che si trovano vicino al naso come quelli che ho io, ma per problemi un pò più rilevanti, come brufoli incarniti,micro cisti e peli incarni, ma prima di comprarlo consultate sempre il vostro dermatologo, sebbene sia un prodotto da banco è pur sempre un farmaco. Si spalma sulla zona e si lascia per 30 minuti, è il brufolo verrà seccato o espulso per poi essere schiacciato più facilmente, ha una durata di 5 anni dall’apertura e costa circa 2/3 euro per 30 g. Viene spesso consigliato dai medici per cisti da operare come c’è scritto in questa utile recensione (qui). Prima di operarvi per una cisti cutanea provatelo!

Ora passiamo ad un prodotto più comune gli Strip per punti neri, io ne ho provati di varie marce, Nivea, Essence, Ellèa ma hanno poco di differente, sono delle strisce che si applicano sulla zona da trattare umida/bagnata e dopo 10 minuti si strappano e magicamente i punti neri scompaiono, ma questa magia con me non funziona più…

Dopo le prime applicazioni (anni fa) ora queste striscette non mi fanno alcun effetto, forse la mia pelle si sarà abituata, o i unti neri son troppo coperti, non saprei… io le uso di solito dopo lo scrub, ma…niente.

Esistono in commercio anche delle spugnette che definirei abrasive, che fanno uno scrub abbastanza aggressivo e promettono di togliere i punti neri, ma non le ho mai comprate e non credo che le provero mai, il mio viso è troppo delicato per stressarlo in tal modo.

Ultimamente inoltre ho visto che in Giappone era disponibile un aggeggino che si chiama:

Japan Nose Blackhead Makeup remover face Pore Extractor che serve a togliere i punti neri, e potevo farmelo scappare? -Proprio NO a quanto pare 🙂 però non mi è ancora arrivato, quindi vene parlerò in seguito. Mal che vada lo usero per uno scub più profondo, ma poi vi dirò…

Questi sono i miei “modi” per cercare di togliere i punti neri, alcuni funzionano e altri no (la maggior parte). Fatto sta che mantenere una pelle sempre pulita aiuta il 90%! Quindi il mio consiglio è prevenire…in questo modo eviterete stress e fatiche successive. Ricordatevi di struccarvi sempre e si fare periodicamente una buona pulizia del viso.

Annunci

14 pensieri su “Punti Neri, prevenire è meglio che curare!

  1. *mezzaluna* ha detto:

    ottima panoramica! io mi trovo bene con i cerottini essence e pulisco a fondo con l’olio kaloderma..devo dire che i miei puntini neri non sono poi così affezionati al mio nasino XD

  2. Patri - LAismydream ha detto:

    Da quando ho iniziato a truccarmi di più, cerco di curare di più anche la pelle. Uso principalmente lo scrub o le maschere all’argilla e solo poco tempo fa ho usato i cerottini naso e fronte di Essence, prodotto che non avevo mai usato prima di nessuna marca. Devo dire che fortunatamente non ho più molti punti neri, ho ancora i pori dilatati specialmente nella zona del naso ma per quelli ci vuole più tempo a quanto pare. Non ho più le da me tanto odiate bollicine sotto pelle ed anche i brufoli ne esce uno una volta ogni tanto ma tanto con la pelle grassa è così per quanto posso curarla c’è sempre qualcosa che non va. Fortunatamente tanti problemini che avevo qualche anno fa non ce li ho più, compresi punti neri. Però questi bastarduncoli ho notato che tendono a venirmi ancora sul decolletè anche se faccio lo scrub ma penso che sia una cosa dovuta alle creme corpo ed ai profumi, spero…

    • Fidya ha detto:

      anche i miei sono diminuiti da quando mi curo di più e uso prodotti senza paraffina…ma non sono ancora riuscita a toglierli definitivamente…

  3. Misato-san ha detto:

    eh la Nipponia patria delle invenzioni assurde e si spera utili <333
    io punti neri zero (perdono! sono una delle poche sfighe che non ho), pero' sono solidale nella battaglia!

  4. Manuki ha detto:

    io sto proprio per uscire e questo post mi farà fare tappa in farmacia a comprare l’ittiolo. Sono anni che ho una piccola “ciste” o non so cosa sia sulla tempia che per la maggior parte del tempo se ne sta lì poi ogni tanto s’ic&*°a e s’infiamma… di solito per dsinfiammarla metto il cortisone e non è proprio il massimo… proverò l’Ittiolo!
    AL massimo non gli fa niente e lo userò per i peletti incarniti!
    Thanks!

    Per i punti neri io sono già felicissima di averli dimezzati passando all’ecobio e alla detersione con latti e microfibra… se volessi proprio vedere ancora qualcosa c’è … magari l’aggeggetto giapponese se funziona! =)

  5. Declan ha detto:

    Thank you, I have just been looking for info
    approximately this subject for ages and yours is the greatest I’ve discovered so far.
    However, what concerning the bottom line? Are you positive about
    the supply?

Lascia un Commento/Saluto se ti va ♡

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...