Un nuovo stile di vita: Coppetta Mestruale

Ci sono argomenti che spesso evito di trattare perchè mi imbarazzano un pò, ma visto che il mio blog è aperto a tutti e tutto ho deciso di dirvi la mia sulla nuova esperienza che sto vivendo, anzi, sul mio nuovo stile di vita. Forse già alcune di voi conoscono la “coppetta mestruale” a dire il vero è diventata abbastanza conosciuta e la cosa mi rende felice, anche se…quando ne parlo di persona ad una donna c’è ancora una reazione strana e una faccia un pò titubante, ma si sa…le novità non sono sempre facili da accettare o capire, ci vuole un pò di elasticità mentale e sana intelligenza. In pratica la coppetta mestruale si utilizza in modo simile al tampone. Il sangue mestruale si raccoglie durante il ciclo nella coppetta mestruale che una volta riempita si svuota nel water e si lava per poi rimetterla a posto, detto in modo pratico e semplice. Di solito è fatta in silicone medicale che è igienico ed antibatterico inoltre riesce ad aderire perfettamente alle pareti vaginali ed essere confortevole, molto di più di un tampax.

cats

Ne esistono di varie marche, io ho scelto di acquistare il marchio OrganiCup, che oltre ad essere uno dei primi marchi distributori in Italia era anche presente su Groupalia nella sezione shopping ad un prezzo molto conveniente, 21€ (escluse le spedizioni di 3.90€).

I vantaggi sono tanti io vi elenco quelli importanti:

  • Sebbene la spesa iniziale è maggiore di un pacco di assorbenti si risparmia davvero tanto perchè la coppetta dura anche 10 anni
  • Non dovrai più portare con te tamponi in borsa perchè in media la coppetta va svuotata 2 volte in un giorno
  • Si può usare quando si dorme
  • Non ci saranno più problemi di odori
  • Non bisogna pianificare le vacanze in base al ciclo
  • Puoi fare sport tranquillamente

L’utilizzo della coppetta mestruale non ha alcuna influenza sulle secrezioni vaginali. Potete, pertanto, utilizzarla preventivamente nei giorni precedenti all’inizio del ciclo mestruale e per tutta la durata dello stesso, sia che le vostre perdite siano deboli o abbondanti.

Non serve estrarre la coppetta per andare alla toilette, anche se alcune donne preferiscono farlo.

È possibile usare la coppetta con la spirale (IUD). E’ consigliabile comunque consultare il vostro ginecologo per essere sicure di poter usare entrambi.

Di solito ogni marchio fornisce diverse taglie di coppette, OrganiCup ne forisce due:

  1. Taglia A per donne sotto i 30 anni che non hanno partorito per via vaginale
  2. Taglia B per donne sopra i 30 anni o che hanno partorito per via vaginale

Io ho preso la taglia A anche se…ci stiamo avvicinando ai trenta! 😛

I vantaggi sono tanti come potete vedere, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare…ed io questo mare voglio attraversarlo per questo ho deciso di comprarla. Prima di usarla l’ho messa in acqua bollente per 5 min. per disinfettarla.

Nella prima “applicazione” non ho trovato molta differenza da un’assorbente interno, forse l’unica differenza è che bisogna piegarla e inserirla completamente, mentre usando i tampax ero abituata all’applicatore in cartone. Una volta inserita l’ho girata con la cordicina per farla aprire e quindi far incanalare il flusso, inizialmente sentivo un corpo estraneo, ma la sensazione è passata dopo 5 secondi 🙂 Ho messo anche un salvaslip per sicurezza.

Anche se potevo tenerla 12h ho deciso di rimuoverla prima, per capire bene la quantità del mio flusso e regolarmi per i successivi utilizzi. La coppetta non si è mai riempita anzi anche dopo 12 ore era sempre meno della metà piena… c’è da dire che ho un flusso medio, non abbondantissimo.

Durante il secondo ciclo non ho avuto problemi di inserimento perchè credo di essermi abituata a farlo, e non c’è stata nessuna perdita. In pratica la consiglio a tutte le donne perchè è un metodo rivoluzionario e comodo che credo si diffonderà nei prossimi anni.

Annunci

7 pensieri su “Un nuovo stile di vita: Coppetta Mestruale

  1. neverwithoutmakeup ha detto:

    so che è comodissima,oltre ad essere ecologica,dato il risparmio in termini di rifiuti…sto cercando di prendere coraggio 😛 Ce la farò!

  2. Aida ha detto:

    ciao, sono nuova nel blog e già da questo post posso dire che ho trovato un mondo completamente diverso e innovativo. vivendo in un ambiente dove la gonna corta è sinonimo di volgarità, come il troppo trucco o il rossetto acceso, ho proprio bisogno di qualcosa di diverso, frizzante, nuovo! bella l’idea della coppetta, non la conoscevo proprio! non potrei usarla però, per ovvie ragioni culturali, a meno che non vada a vivere da sola senza nessuno che controlli! un bacio!

  3. jesslan ha detto:

    No Elly non sei l’unica! Io la vedo comunque come una cosa poco igienica…se sono in giro e la devo svuotare la pulisco con la carta igienica, sì, e poi? La infilo di nuovo? Mi spiace ma proprio non mi convince, resto fedele ad assorbenti e tamponi interni.

Lascia un Commento/Saluto se ti va ♡

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...